I manga


Captain Tsubasa vide la luce come manga nel 1982, sulla rivista di fumetti sportivi Shonen Jump (della JUMP COMICS). La prima serie, Captain Tsubasa, consiste in 37 volumi, pubblicati dal gennaio 1982 al marzo 1989; quelli originali erano pubblicati in in formato "leggero", paperback, poi in seguito è stata pubblicata una versione con la copertina rigida in 21 volumi. Ci sono due speciali, poi, "Holland Youth Special" e "Boku wa Misaki Taro" (mi chiamo Taro Misaki, dicembre 1987) un tascabile che racconta la storia di Tom Becker.

All'inizio del 1993, quattro anni dopo la fine della prima serie, dopo che Takahashi ha provato, senza successo, di ripetersi con delle serie su baseball e boxe, si pubblicò una storia autoconclusiva di 100 pagine in cinque parti (Shonen Jump 14 - Shonen Jump 18) che raccontava l'incontro fra Giappone e Olanda due anni dopo della partenza di Holly per il Brasile: Captain Tsubasa: Saikyo no teki! Holanda Youth (Il piu' grande rivale! i giovani Olandesi). Questa storia servì da preludio per la nuova serie di manga: Captain Tsubasa World Youth che inizio' a fine 1994 grazie all'interesse rinnovato sul calcio in Giappone con il debutto della J-League, il campionato professionistico Giapponese, e si prolungò per un totale di 18 numeri (dicembre 1994 - settembre 1997, sempre su Shonen Jump). Questa serie narra le avventure di un nuovo personaggio, Aoi Shingo, che va a giocare nelle giovanili dell'Inter; le avventure di Holly nel San Paolo allenato da Sedinho, le eliminatorie asiatiche per il campionato mondiale juniores e il campionato stesso. Alla fine Holly si sposa con Patty e viene acquistato dal Barcellona. Sembra ci siano stati problemi tra l'autore e la rivista, che potrebbero spiegare la conclusione frettolosa della serie che ha lasciato il meglio ad un ultimo volume riassuntivo che descrive come sono finite le cose, con la vittoria del Giappone sul Brasile.


CAPTAIN TSUBASA © 1981 by Yoichi Takahashi All rights reserved. First published in Japan in 1981 by SHUEISHA INC., Tokio
Immagini, situazioni e personaggi qui rappresentati fanno parte di un iniziativa no profit
e sono perciò da intendersi come prive di scopo di lucro.

Salva