I protagonisti


A cura di Simone, Massimo ed Erika
immagini prese sul Web
(chiedo scusa - sorry - ai siti
da cui mi sono fornito senza chiedere,
rimediero' al piu' presto!)

.* .

Legenda Nome Italiano Nome Giapponese Doppiatore Italiano Ruolo
Altezza e Peso, Gruppo Sanguigno, segno zodiacale, data di nascita, Squadre

* .

Pagina N°

1. 2 .3. 4


Oliver (Holly) Hutton Tsubasa Oozora Fabrizio Vidale Attaccante, poi centrocampista
1,75 m. x 63 Kg., A, Leone, 28 Luglio Newppy, New Team, S.Paolo (BRA), Barcellona (SPA)

E' il protagonista della serie e probabilmente il miglior calciatore giapponese di sempre. Innamorato del pallone sin da bambino, il suo sogno è di andare a giocare in Brasile da professionista (non si capisce poi il perchè, dato che da che mondo è mondo i calciatori brasiliani sognano di emigrare al più presto). Sviluppa un rapporto ambiguo con Roberto Sedinho, ex della nazionale brasiliana, che ha dovuto lasciare il calcio per un infortunio agli occhi. E' gentile, generoso, un leader, ecc. ecc. insomma tutte le caratteristiche necessarie per essere il protagonista di un cartone giapponese (dove i buoni si riconoscono dalla limpidezza e vastità delle pupille e la loro generosità è direttamente proporzionale alla quantità di luci che vi si riflettonono). Ovviamente è dotato di notevole spirito di sacrificio; si fa ridurre le fratture a bordo campo, gioca infortunato, e altre amenità. Alla fine del liceo se ne va in Brasile nel San Paolo e diventa giocatore professionista, ritorna a casa solo per le partite della nazionale, di cui è sempre il capitano. Dopo il vittorioso Mondiale Giovanile di Parigi sposa la sua Sanae (Patty) e viene acquistato dal Barcellona. Il manga si conclude così, ma sempre nel manga ci sono molti accenni ai Campionati Mondiali del 2002, che saranno giocati in Giappone e Corea del Sud...
Benjiamin (Benji) Price Genzo Wakabayashi Giorgio Borghetti Portiere
1,88 m. x 78 Kg., O, Sagittario, 7 Dicembre St.Francis, New Team, Amburgo (GER)

"Posso fermare qualunque tiro proveniente da fuori area!" Il migliore portiere del Giappone, uno di quei tipi che non sopporta di perdere nemmeno a briscola, il grande Benji appartiene ad una famiglia ricca che gli permette di allenarsi nella sua villa clamorosa al centro di Nankatsu con un campetto e allenatore personale. Price e' il primo "nemico" di Holly ma ne è subito conquistato appena subisce un gol per scommessa. Dopo essere diventati amici il suo nemico diventa Lenders e la loro rivalità continua per tutte le serie e il manga, anche se in fondo in fondo i due personaggi sono molto simili: arroganti e sicuri di sè.Il suo"soprannome" è SGGK, cioè "Super Great Goal Keeper" (!!!) Subisce un grave infortunio ad una gamba per quasi tutta la prima serie, poi nella seconda se ne va a giocare in Germania, nelle giovanili dell'Amburgo (ma poi, al momento giusto, viene passato in prima squadra). Mentre è in Germania subisce altri gravi infortuni alle braccia; riesce però a curarsi in tempo e ad essere decisivo nello mondiale Juniores.
Benji è sempre imbattibile e non perde mai la calma, l'unica sua vera defaillance la vediamo in uno degli OAV, quando, sopraffatto dalla tensione e dal senso del dovere si fa fare due goal evitabili. Un discorso azzeccato di Holly però rimette tutto a posto e Benji ritrova la sua proverbiale freddezza.
Tom Becker Taro Misaki Rossella Acerbo Centrocampista
1,75 m. x 66 Kg., AB, Toro, 5 Maggio New Team, Nishimine, Champs Elysees, Marsiglia, Paris S.G. (FRA)

Il compagno ideale di Holly, tecnicamente parlando: con lui forma una coppia come non la si vedeva dai tempi di Graziani-Pulici. Tom è uno dei preferiti dai fans perchè è un vero pezzo di pane, spesso interviene per risolvere pacificamente le controversie in campo e fuori. Giocatore molto tecnico, Tom è il figlio di un pittore itinerante divorziato (non si capisce perchè non l'abbiano lasciato alla madre, sarà stata anche peggio!) ed è per questo costretto a viaggiare molto e cambiare spesso amici e squadre (inganna il tempo leggendo il manuale del calcio e del pronto soccorso, infatti è un vero esperto; le sue passioni sono "il calcio, mio padre ed il latte"). Tra le varie peregrinazioni insegna le regole del calcio al futuro fuoriclasse della Flynet Philip Callaghan. Alla fine della prima serie il padre torna in Francia (eh, che fantasia, dove potrà mai andare a vivere un pittore) e se lo porta dietro per tre anni circa. Dopo il suo ritorno in Giappone (per frequentare il liceo) Taro riaggancia i contatti con i vecchi compagni e riprende il suo posto in nazionale. Vista l'assenza di Holly (che gioca in Brasile) i vari allenatori lo spediscono in giro per il mondo come "spia ufficiale" della nazionale giapponese: lui deve andare a studiare i futuri avversari del Giappone, così da non doverli affronatare impreparati. Al rientro dal giro del mondo Tom incontra la sua sorellastra, nata dal secondo matrimonio di sua madre. E' molto più piccola di lui e Tom l'aveva intravista solo una volta, poco prima di partire per la Francia con suo padre. Il padre, infatti, avrebbe voluto lasciarlo lì, ma Tom dopo aver visto che la madre si era rifatta una vita senza di lui aveva preferito tornarsene in Giappone. La sorella pur essendo un personaggio secondario ha comunque un ruolo molto importante, perchè per salvarla Tom si fa asfaltare brutalmente da un TIR poco prima della finale dei mondiali juniores di Francia. La gamba sinistra è gravemente compromessa, ma Tom recupera miracolosamente (!) all'ultimo minuto e riesce a giocare la finale e a vincere. Lui e Holly sono la Coppia d'oro o, se preferite, come dicono in Giappone "Golden Combi" (anche per via del loro famoso tiro combinato) .
Mark Lenders Kojiro Hyuga Vittorio Guerrieri Attaccante
1,83 m. x 72 Kg., O, Leone, 17 agosto Muppet, Toho, Mexico City (MEX), Juventus (ITA)

Capitano della Muppet (e poi della Toho), Lenders è la "Tigre": un tipo violento e competitivo, il vero contraltare di Hutton per tutte le prime due serie. La sua personalità è difficile e complessa, ma comprensibile alla luce delle vicende della sua infanzia: Mark aveva un padre, John, molto simile a lui, un tipo caparbio ed orgoglioso - portiere mancato - a capo di una piccola ditta. Al padre il giovane e casinaro Mark fa una promessa: diventerà calciatore professionista. Sfortunatamente il padre si ammala gravemente e muore quando Mark è ancora piccolo; la ditta è costretta a chiudere (in una memorabile scena vediamo i creditori andare a chiedere i soldi alla madre di Mark, sul letto di morte del marito!!) e Mark dovrà lavorare per molte ore al giorno come garzone da un amico di famiglia per sostenere la sua famiglia (madre e fratellino e sorellina). Lenders ha due scopi principali, oltre ad onorare la promessa fatta al padre: battere Holly nel campionato per poter vincere una borsa di studio della prestigiosa scuola Toho e segnare un goal da fuori area a Benji Price.Il campionato viene vinto dalla New Team, ma la borsa gli viene data ugualmente; e Mark non riuscirà mai ad ottenere una vittoria definitiva contro Holly. Verso la fine del cartone, comunque, Mark e Holly imparano a rispettarsi a vicenda e diventano quasi amici! Un classico dei cartoni giapponesi dove il vinto riconosce il valore del vincitore e viceversa. La rivalità con Benji, invece, non si esaurisce proprio mai, anche se Mark riconosce le innate qualità di Price. Oltre alla fissazione dei tiri da fuori area, molti dei dissidi tra i due sono dovuti all'amicizia di Mark con l'altro portiere rampante del Giappone, Ed Warner. Mark vorrebbe che Ed, suo compagno di squadra, fosse titolare in nazionale, ma sul più bello spunta sempre Benji. Bellissima è la scena in uno degli OAV in cui Benji, appena arrivato in ritiro, tratta tutti a pesci in faccia; così durante una partita di allenamento Mark lo sfida (ovviamente la sfida è che gli segnerà da fuori area). La squdra di Lenders perde pesantemente, ma, proprio all'ultimo minuto, Lenders segna ed esulta. Benji gli risponde che ha segnato solo perchè lui non ha tentato la parata: il tiro non era da fuori area e Mark ha perso. A quel punto Mark perde la testa e se le danno (finalmente) di santa ragione!
Alla fine della serie, comunque, Lenders riesce a temperare le sue asperità caratteriali e diventa capocannoniere del mondiale giovanile. Dopo la vittoria mondiale viene acquistato dalla
Juventus (! Chissà se Agnelli gli permetterà di arrotolarsi le maniche.....ma secondo voi ci nascondeva le Marlboro?)

clicca

Altri giocatori.....

per leggere i profili degli altri giocatori

 

CAPTAIN TSUBASA © 1981 by Yoichi Takahashi All rights reserved. First published in Japan in 1981 by SHUEISHA INC., Tokio
Immagini, situazioni e personaggi qui rappresentati fanno parte di un iniziativa no profit
e sono perciò da intendersi come prive di scopo di lucro.

Salva